Select Page

In questo articolo parleremo della vista in pianta di un ambiente e quindi di come procedere con l’arredo del pavimento (seconda parte)

Introduzione

Una buona progettazione di interni utilizza quattro differenti viste per realizzare i suoi ambienti.

La vista in pianta, che si sviluppa su più livelli pavimento, tappeti e arredi.

I prospetti, che si sviluppano in verticale e devono tener conto di diversi aspetti tecnici, come prese e serramenti.

Il cielo o soffitto, che chiude la scatola dell’ambiente ed è estremamente importante soprattutto per il progetto delle luci e degli impianti.

Ed infine la vista d’insieme, che unisce in armonia tutte le altre viste.

Arredo del pavimento con le decorazioni

Come per le pareti (vedi articolo Come arredare le pareti), anche i pavimenti possono essere decorati.

Aggiungere un oggetto sopra le piastrelle può avere diversi vantaggi sia funzionali che emotivi.

Pensiamo, per esempio, ad un ambiente adibito a salotto che risulta però molto freddo per via delle piastrelle in gres porcellanato di colore grigio chiaro, le pareti bianche e il divano in stile moderno anch’esso bianco. Aggiungere anche solo un tappeto con tinte arancioni o marroni in questo ambiente potrebbe renderlo più accogliente.

Arredo del pavimento

Pensiamo ora di entrare in una scuola, o un museo. Alcuni adesivi colorati o a forma di freccia affissi direttamente sui pavimenti ci potrebbero guidare meglio negli ambienti. Ecco che l’arredo del pavimento con le decorazione può quindi soddisfare diverse esigenze, come ad esempio: dare un tocco di colore in ambienti molto asettici e quindi creare una nuova sensazione evitando la monotonia degli spazi; isolare termicamente zone dove è necessario o semplicemente piacevole sentire caldo e morbido sotto i piedi; piuttosto che creare percorsi ogni volta diversi, o coprire in tutto o in parte un pavimento che non ci piace.

Arredo del pavimento per calore

Ma non solo.

Inserire un tappeto in un ambiente può anche aiutare a delineare visivamente le aree adibite ad una specifica funzione. Ad esempio il tappeto può delimitare la zona del divano da quella della sala da pranzo in caso di un soggiorno ampio.

Decorare il pavimento può quindi cambiare la visione d’assieme di un ambiente armonizzando o dividendo aree, oppure concentrando o direzionando sguardi. 

Inoltre il vero vantaggio delle decorazione per l’arredo del pavimento  è la versatilità con la quale possiamo cambiare, quando e come vogliamo, gli elementi permettendoci di sperimentare diversi colori, forme e mix a nostro piacimento. 

Nel Feng Shui aggiungere una decorazione al pavimento può essere un ottimo correttivo per l’equilibrio del trio colore-forma-sostanza e anche per attuare dei potenziamenti nelle aree del metodo dei Berretti Neri.

Arredo del pavimento vista in pianta

Ed eccoci alla vista in pianta del nostro progetto d’arredo.

Un ambiente diventa gradevole, confortevole e/o funzionale soprattutto quando scegliamo e inseriamo nell’arredo del pavimento anche la posizione e gli ingombri dei mobili.

In pianta possiamo infatti fare il vero e proprio progetto d’interni, per quanto riguarda la posizione degli arredi, tenendo in considerazione sia la dimensione e funzione dell’ambiente sia la dimensione e funzione degli arredi stessi.

A questo punto bisogna tenere ben presente che, per alcune attività e funzioni, ci sono normative che indicano le misure minime da rispettare per i passaggi e le distanze tra le funzioni. 

In assenza di tali normative è utile comunque considerare, oltre alla funzione generale dell’ambiente sia ad ampio raggio (casa, negozio, ufficio, altro) sia a stretto raggio (dormire, mangiare, studiare, altro), come l’utente si muove negli spazi, come li utilizza, quali attività svolge e quante persone e attività ci possono essere in contemporanea.

Raccolte queste informazioni siamo pronti per posizionare i nostri mobili nella piante del progetto e completare così l’arredo del pavimento in maniera non solo estetica, ma anche ottimale e funzionale per chi vivrà quello spazio.

Nel Feng Shui anche le direzioni degli arredi sono molto importanti nella “messa in pianta”; per esempio il letto matrimoniale di una coppia di mezza età è consigliabile posizionarlo in modo tale che la testa non sia sul flusso della porta, ma che la possa guardarla, che stia con la testa verso Nord e possibilmente nell’area Nord o Nord-Ovest della stanza.

 

Arredo del pavimento: nella pratica

Facciamo un esempio molto semplice.

Il cliente mi chiede di inserire la zona pranzo nel soggiorno della sua attuale abitazione. Normative particolari non ce ne sono; vado quindi a fare le mie considerazioni oggettive sulla funzione e attività che si svolgeranno nell’intero ambiente e su quel tavolo, sul numero di persone che lo utilizzeranno e come, e il fattore estetico e scenografico che si vuole ottenere.

Nel raccogliere queste informazioni mi accorgo che di tutto il soggiorno posso utilizzare, per posizionare il tavolo un solo angolo. Vediamo insieme il perchè qui di seguito.

La metà del locale è già occupato dalla zona relax/televisione; questo non mi consente di posizionare un tavolo né in mezzo all’area, perchè occluderei la visione della televisione, né vicino ai muri perchè sono già occupati in gran parte dal divano e dal mobile del soggiorno. Nella rimanente metà del locale, uno dei due muri presenta l’unica porta finestra che conduce al guardino esterno a cui devo riservare il passaggio necessariamente.

Raccogliendo poi informazioni sull’utilizzo del tavolo, il cliente mi informa che invitano spesso persone a mangiare a casa loro e che quindi ceneranno spesso in soggiorno.

Arredo del pavimento - Esempio

Questo mi crea ulteriori “limiti” di posizionamento: intorno al tavolo devo considerare lo spazio delle persone sedute più il passaggio di chi potrebbe passare dietro di esse.

Infine, se mi rimane ancora un po’ di gioco sugli spostamenti guardo il fattore estetico, come ad esempio: centrare il lato lungo del tavolo rispetto alla parete. 

Ti sei perso la prima parte dell'articolo?

Vuoi un consiglio su che colore utilizzare?

Non esitare