Select Page

In questo articolo parleremo della vista in prospetto di un ambiente e quindi di come fare un progetto di arredo delle pareti (seconda parte).

Introduzione

Una buona progettazione di interni utilizza quattro differenti viste per realizzare i suoi ambienti.

La vista in pianta, che si sviluppa su più livelli pavimento, tappeti e arredi.

I prospetti, che si sviluppano in verticale e devono tener conto di diversi aspetti tecnici, come prese e serramenti.

Il cielo o soffitto, che chiude la scatola dell’ambiente ed è estremamente importante soprattutto per il progetto delle luci e degli impianti.

Ed infine la vista d’insieme, che unisce in armonia tutte le altre viste.

Progetto di arredo delle pareti con le decorazioni

Gli elementi decorativi affissabili su una parete possono completare o meno un ambiente.

Un quadro, una tala, una fotografia, posizionata nel giusto punto, può far percepire lo spazio in un modo diverso, oltre a mettere in risalto più o meno l’opera stessa se di valore e se la si vuole enfatizzare.

Anche gli specchi (proprietà degli specchi) rientrano nel progetto di arredo delle pareti con le decorazioni; sono elementi, però, da utilizzare con molta cautela.

Essi sono utili per dare più luce ad uno spazio, per eliminare la percezione di sporgenze o rientranze fastidiose, piuttosto che “allargare” ambienti un po’ angusti.

 

Progetto di arredo delle pareti - Quadro

Gli specchi però possono anche creare riflessi accecanti, privazioni di privacy e disorientamento.

Nel Feng Shui gli elementi decorativi sulle parteti sono utilizzati per armonizzare le energie di un ambiente in forma, colore e materiale, o per centralizzare delle energie. 

Progetto di arredo delle pareti con i mobili

Arredo delle parteti - troppo pieno

Ogni arredo è composto da tre dimensioni e quindi, in un progetto di interni, deve essere posizionato tenendo conto del suo ingombro tridimensionale.

Fare un progetto di arredo delle pareti con i mobili vuol dire prestare molta attenzione agli impianti idraulici, elettrici, termici, oltre agli elementi architettonici (travi, ribassamenti, porte scorrevoli, vani ecc.) presenti sulla parete.

Posizionare un arredo nella sua verticalità è necessariamente in diretta connessione con la funzionalità e dimensione dell’ambiente in cui viene inserito. Per esempio, se decido di inserire arredi a tutt’altezza, devo tener conto anche di come poter accedere facilmente anche ai ripiani o scomparti più alti.

Arredare troppo in verticale può rendere un ambiente claustrofobico e disordinato, anche se a volte necessario; bisogna quindi utilizzare colori molto chiari e neutri e prevedere ante chiuse o specchi.

Arredare poco in verticale, può, dall’altro parte, essere però uno “spreco di spazio”, soprattutto in ambienti piccoli o se non è possibile dispensare cibo, stoviglie, biancheria e vestiti diversamente.

Arredo delle pareti - Essenziale

Inoltre si potrebbe creare un ambiente molto asettico e privo di personalità ed energia.

Nel progetto di arredo delle pareti con i mobili possiamo e dobbiamo tener conto anche della possibilità di creare vani e giochi di luce particolari e funzionali con il cartongesso.

Nel Feng Shui il disordine crea un ristagno di energie, a volte molto negativo, soprattutto se non coperto.

 

Ti sei perso la prima parte dell'articolo?

Vuoi un consiglio su che colore utilizzare?

Non esitare