Select Page

Il Feng Shui è una disciplina orientale nata nella Cina di 4000 anni fa utilizzata ancora oggi per creare uno stato di armonia ed equilibrio tra l’essere umano e l’ambiente.

Il Feng Shui, come il Vastu della bioarchitettura indiana (per approfondimenti visita qui), fonda i suoi principi sul fatto che in ogni ambiente ci sono delle energie (Chi o Qi) che possono influenzare in modo positivo o negativo il benessere e fortuna dell’individuo che lo vive.

Vediamo in questo articolo un accenno sulle energie del Feng Shui

Come posso capire che tipo di energie ci sono nell’ambiente che vivo tutti i giorni?

Effettuando l’analisi delle energie sui principi del Feng Shui.
I flussi energetici si analizzano su diversi livelli di “approfondimento”: si osserva il lotto, poi il quartiere, lo stabile, l’appartamento, i singoli locali/aree, e infine l’arredo.

Il tutto deve essere analizzato anche in rapporto con l’individuo che vive quello spazio.

I dati da raccogliere sono, per esempio: gli elementi naturali e artificiali presenti a lunga e breve distanza dal luogo soggetto dell’analisi; le forme, i colori, il rapporto tra forma-colore-funzione o tra forma-colore-sostanza dello stabile, dell’appartamento e locale; l’equilibrio yin yang degli spazi e arredi; e le energie personali, ovvero i numeri del Qi individuali (per sapere il tuo numero Qi scrivimi qui ).

Nell’analisi Feng Shui sono fondamentali le direzioni, i 5 Elementi e l’individuo.

E se scopro che ci sono energie del Feng Shui non positive per me e il mio obiettivo?

Niente panico!

Fortunatamente queste energie sono considerate tutte positive, e quindi, trattate nel giusto modo, possono essere sempre ottime amiche.

Grazie a diversi tipi di correttivi, anche molto semplici da utilizzare e applicare, è infatti possibile deviarle, rallentarle o accelerarle, oppure modificarle secondo la nostra esigenza.

Facciamo ora qualche esempio per capire meglio

Posizionare un acquario o una fontana in un punto preciso può accelerare il flusso energetico che sta ristagnando; una pianta in uno studio può aumentare la creatività; orientare il letto della camera degli adulti con la testata verso Nord può agevolare un sonno più riposante.

Scegliere il correttivo giusto, però non è così banale; il correttivo è comunque il risultato di una attenta analisi delle energie del Feng Shui in rapporto con l’individuo che vive quel luogo.

Infatti, per esempio, la stessa pianta dello studio citato sopra, in un ambiente già energicamente carico, può essere una esagerazione e portare la persona che lo vive ad aver problemi sulla concretezza e sull’attenzione; piuttosto che l’orientamento a Nord del letto matrimoniale potrebbe essere troppo yin per una coppia di novelli sposi o per una persona già poco fisicamente attiva.

Progetto Armonia armonizza gli ambienti con le tecniche Feng Shui scopri di più qui.

Energie del Feng Shui correttivi con fontane

Concludendo la prima parte delle energie del Feng Shui…

L’ambiente che ci circonda ci influenza, in quanto pieno di flussi energetici sempre in movimento, di cui ti ho appena accennato, e di energie statiche che creano delle griglie elettromagnetiche sulla Terra. Ma di queste te ne parlerò al prossimo articolo.

Vuoi una analisi delle Energie del Feng Shui?

Scopri come ottenere la consulenza gratuitamente